Sulla costa est dell’Australia, a 165 km da Brisbane, nello stato del New South Wales, sorge l’unica cittadina al mondo che può essere definita perfetta senza paura di star esagerando. Stiamo parlando di Byron Bay, un vero paradiso in terra. Meta hippie per eccellenza negli anni sessanta e settanta, Byron Bay è oggi un punto di riferimento per intellettuali e artisti di tutto il mondo, la città giusta per chi ha deciso di dare un cambio radicale alla propria vita. Nonostante siano passati 50 anni dall’epoca dei concerti rock e delle rivendicazioni sessuali Byron Bay è ancora oggi circondata da un alone magico; la pervade un’atmosfera esoterica, di grande spiritualità, e la libertà che vi si respira l’ha resa la città più cool del momento, tanto da trasformarsi nella città di riferimento degli esponenti della nuova cultura boho chic, punto di incontro tra lo stile di vita bhoemien e la cultura hippie.

Benvenuti a Byron Bay!

Tra i tantissimi turisti, spesso backpackers, spiccano i surfisti, che arrivano a Byron in cerca dell’onda perfetta. Proprio grazie alla surfin generation degli anni sessanta Byron Bay ottenne la fama che la contraddistingue ancora oggi. Per cavalcare le sue alte onde le spiagge migliori sono sicuramente Wategos e Main Beach, quest’ultima, poi, offre anche la possibilità di avere incontri ravvicinati con i delfini. Oggi al surf si sono affiancati altri sport acquatici altrettanto interessanti come ad esempio lo scuba diving e lo snorkelling.

Immergersi nelle acque di Byron significa entrare in contatto con le migliaia di specie marine presenti in Australia; il posto ideale per le immersioni è Julian Rocks, una piccola isola a circa 3 km dalla costa, ma facilmente raggiungibile in kayak. Oltre agli sport acquatici a Byron Bay è possibile praticare anche l’adrenalinico Skydiving, ovvero il paracadutismo sportivo.

Cape Byron - Byron bayC’è poi la possibilità di praticare il Whale Watching e il Dolphin Tours. Come dicevamo, infatti, non è raro avvistare delfini e balene, ed anche squali, quasi sempre innocui. A soli 3 km dal centro sorge il miglior punto panoramico della città, si tratta del faro di Byron Bay, situato in cima al monte di Capo Byron, il punto più a est dell’intero territorio australiano. Costruito ai primi del novecento questo faro, ancora in funzione, è il più potente del continente e si calcola siano ben 500,000 i visitatori che vi si recano ogni anno. Non è difficile capire il perché; il faro ci regala una vista mozzafiato a 360 gradi di tutta la baia e delle zone limitrofe, inoltre se capitate lì a dicembre non sarà raro vedere il meraviglioso spettacolo delle balene in migrazione. Se non siete interessati a nessuno sport estremo e l’altura non è il vostro forte sappiate che Byron è interamente circondata dalla foresta pluviale; potete visitare il Nightcap National Park e arrivare fino ai piedi delle suggestive Minyon Falls oppure potete salire sull’orlo del vulcano. Le bellezze naturali di Byron Bay sono dirompenti, non c’è limite alla quantità di escursioni che potrete fare.

La grande affluenza che da sempre ha caratterizzato Byron Bay non l’ ha però trasformata; ancora oggi conta solo 5000 abitanti, 20000 nell’intera zona metropolitana. La sua economia si basa principalmente sul turismo, sono tantissime infatti le strutture dedicate all’accoglienza, soprattutto ostelli e campeggi, ideali per backpackers all’avventura, ma anche per famiglie in vacanza. Numerosi i negozi e le attività dedicate ai surfisti e i ristoranti di ogni genere. In centro, a due passi dalla spiaggia, si possono trovare bar e caffè di ogni tipo, ristoranti giapponesi o italiani, cinesi o bio. Non va dimenticato, infatti, che Byron Bay riserva un’attenzione particolare per un tipo di alimentazione sana; troverete quindi moltissimi ristoranti vegetariani o vegani, ma anche guesthouse che trattano solo materie prime del luogo e alimenti biologici, come pesce, frutti di mare e frutta esotica. Per provare tutti i sapori dell’east coast non vi resta che andare a Byron durante il Taste of Byron Festival, che si svolge a inizio anno.

Un paradiso terrestre alla portata di tutti

La vita in città scorre a ritmi lenti, estremamente rilassati. Ci si muove in bicicletta, si va in giro scalzi e si fa la spesa nei tanti bio market, i Byron Bay Community Markets, a suon di musica dal vivo e con la presenza di artisti e giocolieri. È facile capire perché la città si sia trasformata nel punto di arrivo di moltissimi expat, Byron Bay ha indubbiamente una qualità della vita superiore alla media. Merito di questa attenzione particolare per la qualità della vita spetta anche al comune della cittadina, che da sempre spinge lo sviluppo di attività eco sostenibili e incita i cittadini ad aprire mercati e attività alternative. Non è raro trovare market dove sono gli stessi artigiani a vendere i loro prodotti handmade. Se siete in fuga dalla città perché terribilmente stanchi non esiste posto migliore al mondo per rientrare in contatto con sé stessi e con la propria energia interiore. Se non bastasse l’odore del mare recatevi in uno dei tanti centri benessere e rilassatevi grazie a yoga, pilates, agopuntura, riflessologia, aromaterapia, massaggi o reiki.

 

I ritmi lenti, le giornate passate in spiaggia, la tranquillità della vita non devono farci pensare a Byron Bay come una città culturalmente spenta e poco attiva, anzi tutto il contrario. Oltre a spiagge d’incanto e tramonti mozzafiato Byron ha un’offerta culturale di poco inferiore a metropoli come Sidney o Melbourne. I festival, di ogni tipo, scandiscono il passare dei mesi e la presenza di numerosi scrittori e registi provenienti da tutta Australia, e non solo, fanno ben capire quanto sia fervente il sottosuolo culturale della città. Imperdibili il Byron Bay Film Festival, in ottobre, il Byron Writers Festival, in agosto, e il Byron Bay Bluesfest a marzo. Quest’ultimo, in particolare, nel corso degli anni ha visto calcare il suo palco da artisti del calibro di BB King, Bob Dylan, Paul Simon, Elvis Costello o Carlos Santana.

Raggiungere Byron Bay:

Byron Bay beachBallina Byron Gateway Airport si trova a 5 km dal centro della città di Ballina e 35 km da Byron Bay. Da li potrete saltare a bordo di un taxi o di una navetta per raggiungere Byron Bay. In alternativa, potrete sempre usufruire di una delle tante agenzie di noleggio auto ed affittare la vostra auto preferita 😉

Dista 772 km da Sydney e 165 da Brisbane.
Si può volare a Ballina da Sydney, Melbourne, Newcastle ogni giorno, con una delle seguenti compagnie aeree – Jetstar, Regional Express, Virgin Australia e FlyPelican.

Molti definiscono Byron Bay come la più californiana delle città australiane, a noi piace di più un’altra definizione: Byron Bay non è una città, è un modo di vivere.

Contattaci!

Nessun Commento