Se volete viaggiare in Australia o trasferirvici, che vogliate recarvi al massimo in una o due città o desideriate spostarvi quanto più possibile, ciò con cui dovrete fare sicuramente i conti è il clima in Australia. Cosa vi dovrete aspettare, e cosa dovrete fare per non farvi cogliere impreparati? E, soprattutto, quanto può variare da una zona all’altra del continente? Beh, possiamo cominciare a spoilerarvelo già da adesso… parecchio!

Clima in AustraliaAnzitutto, è necessario ricordare che facendo parte dell’emisfero australe, le stagioni sono “opposte” rispetto alle nostre. Se vi recate lì per un viaggio badate di tenerlo a mente! L’estate dura dal mese di dicembre al mese di febbraio, mentre l’inverno da giugno ad agosto circa.
Inoltre, a causa delle dimensioni parecchio estese del continente, il clima in Australia non è univoco e anzi, può variare sensibilmente a seconda delle stagioni, da zona a zona.
L’Australia può dunque essere suddivisa in tre grandi zone climatiche: la zona temperata, la zona desertica e la zona tropicale.

La zona temperata: un clima quasi mediterraneo

La zona temperata, vi dicevamo, è quella che possiede il clima più vicino al clima mediterraneo: inverni freddi, ma non eccessivamente, ed estati non troppo calde; con le dovute differenze e eccezioni da luogo a luogo. Probabilmente è l’ideale soprattutto per chi, dall’Italia, si trasferisce nel continente e non desidera affrontare un passaggio troppo brusco tra il nostro clima e il loro. Anzi, visitando solo tale zona si potrebbe quasi essere tentati di dire che tra il clima in Australia e quello in Italia le differenze siano minime, se non nulle!
Si tratta della zona all’estremo sud e sud-est del continente, e comprende le cittadine di Melbourne, piuttosto piovosa e soggetta a cambiamenti anche da pieno sole a pioggia nell’arco di una giornata, Perth e Adelaide, generalmente piovose d’inverno ma gradevolissime per tutto il resto dell’anno, e Sydney, che, essendo situata a cavallo con la zona subtropicale si trova ad essere generalmente più piovosa durante il periodo estivo.
Anche la Tasmania si situa in questa fascia climatica: ciò, oltre al fatto che si tratti di un luogo estremamente suggestivo da visitare, la rende una delle mete più ambite dai turisti.

Screen Shot 2016-02-01 at 4.55.18 pm
La zona desertica: bella da vedere, ma poco ospitale

deserto australianoLa zona desertica è quella che, in proporzione, occupa la maggior parte del continente. Si tratta del territorio centrale e il clima è, ovviamente, arido: pochissime piogge, estremamente secco e afoso in estate, e soggetto ad una fortissima escursione termica tra giorno e notte. Inutile dirlo, proprio per questo motivo la densità di popolazione è estremamente bassa, non sono presenti città molto grandi e vi sono – indovinate un po’? – parecchi deserti: il Gran Deserto Sabbioso, il Deserto Simpson, il Deserto Victoria solo per citarne alcuni.
Insomma, certo non l’ideale per viverci, ma, con le dovute precauzioni, abbastanza suggestivo da vedere.

 

La zona tropicale: foreste lussureggianti

Clima australia - Katy PerryInfine abbiamo la zona tropicale, caratterizzata da un clima tropicale, appunto, e monsonico: calda e secca da maggio a ottobre, piovosa e afosa da novembre ad aprile. Si trova a Nord del paese.

Ovviamente a causa di tali condizioni climatiche vi è la forte presenza di foreste pluviali lussureggianti nelle zone più piovose, soprattutto nel nord-ovest.

È inoltre piuttosto soggetta a cicloni, specialmente lungo tutta la costa, a causa dell’alta temperatura del mare. La stagione dei cicloni va, solitamente, da gennaio ad aprile, con episodi sporadici a partire da novembre.

La città più grande è Darwin, situata nel centro-nord: particolarmente piovosa da fine ottobre ad aprile.

Non si tratta ovviamente di una zona “semplice” da vivere, specialmente per chi, come noi italiani, non è abituato a questa tipologia di clima, ma con un minimo di adattabilità ci si può riuscire senza troppi problemi.
Inoltre, il clima non è sempre così tosto. Scendendo lungo la costa ovest, verso Brisbane, avvicinandocisi via via alla zona temperata si può già parlare di clima sub-tropicale, con inverni freschi e poco piovosi ed estati meno torride, molto più piacevole da “vivere”.

Adesso siete pronti!

Insomma, speriamo di aver risolto, se non tutti, buona parte dei vostri dubbi riguardanti il clima in Australia! Detto questo non possiamo che raccomandarvi di preparare con attenzione la valigia, e augurarvi buon viaggio o… buon inizio di nuova vita!

3 Commenti

  1. […] Gold Coast ha un clima subtropicale umido, con inverni caldi ed estati calde ed umide. Molto frequenti sono le precipitazioni estive per lo più concentrate in temporali e acquazzoni pesanti che occasionalmente durano fino a un paio di settimane, mentre l’inverno è piacevole e caldo con un po’ di pioggia. Per maggiori info sul Clima Australiano clicca qui. […]