Stanno diventando una storia conosciuta in tutto il mondo. Le farm australiane sono sulla bocca di tutti; in modo positivo o negativo fanno parlare di sé e questo qualcosa vorrà dire. 88 giorni di passione, un numero che milioni di ragazzi in cerca di speranze porterà nel bagaglio delle esperienze più assurde della propria vita.

Fare le farm australiane per poter rinnovare il visto (Working Holiday Visa) e rimanere un altro anno in Australia.

Arrivi in Australia, scegli una città, ti ambienti, trovi una casa decente, allarghi il giro delle amicizie, svolti con il lavoro che stavi cercando da un pezzo e quando finalmente pensi di avercela fatta, ecco che suona il grido “devo fare le farm!”. Una frase che qualsiasi ragazzo in Australia avrà sentito almeno una volta. Macinando chilometri sotto il sole battente australiano ti chiederai il motivo di questa scelta e ti domanderai se ne è valsa la pena abbandonare tutto per fare questa esperienza.

Viaggiando avanti e indietro per questo paese ho avuto la fortuna di conoscere tanti ragazzi alla ricerca della farm (s)perduta ed ho ascoltato le esperienze più assurde.

Ma cosa si nasconde dietro questo mondo?

Data la nostra temporanea pigrizia, e considerando anche che le parole di chi le ha vissute personalmente abbiano un peso maggiore, abbiamo pensato bene di riassumere il tutto in una video-intervista, anzi, 5 per l’esattezza! Pertanto, non dovete far altro che cliccare su PLAY!

Buona visione e Good Luck Mates!




2 Commenti